Pesto alla genovese con tofu

Pesto alla genovese con tofu

Ricetta vegana

40
Pesto alla genovese con tofu ricetta

Oggi vi presento questo pesto alla genovese, che - come avrete intuito - richiama la versione tradizionale, ma è fatto con il tofu anziché il formaggio. Non fatevi spaventare: proprio per la sua consistenza e mancanza di sapore, ben si presta a tantissime preparazioni diverse in cucina, oltre a essere una buona fonte di proteine vegetali: questo lo rende una valida (e forse migliore) alternativa ai latticini, se consideriamo che le proteine di questi ultimi sono accompagnate da grassi saturi e, molto più spesso della soia, possono scatenare allergie e intolleranze alimentari. Nella ricetta troverete un ingrediente che forse non conoscete, il lievito alimentare: questo si usa molto nella cucina vegana per dare un sapore che ricorda quello del formaggio.

QUESTA RICETTA NON CONTIENE:

Ingredienti

DOSI PER

PERSONE


  • 50 grammi TofuTofu
  • 40 grammi BasilicoBasilico
  • 30 grammi PinoliPinoli
  • 1 cucchiaio Lievito alimentareLievito alimentare
  • 1 Spicchio di aglioSpicchi di aglio
  • 3 cucchiai Olio extravergine di olivaOlio extravergine di oliva
  • SaleSale

Procedimento

  • STEP 1

    Tritate i pinoli con un pizzico di sale.



    Pesto alla genovese con tofu ricetta step 1

  • STEP 2

    Aggiungete poi il basilico, il tofu semplicemente tagliato a quadratini, l'aglio (se vi piace), il lievito alimentare e frullate bene il tutto. Alla fine, aggiungete due cucchiai di olio, che deve essere delizioso per la buona riuscita del pesto.





    Pesto alla genovese con tofu ricetta step 2

Conservazione

Il pesto alla genovese si conserva in frigorifero fino a 5 giorni all'interno di un contenitore ermetico, o in alternativa lo si può congelare e si conserverà per diversi mesi.

Commenti