Falafel fritti o al forno

Falafel fritti o al forno

Ricetta facile e senza glutine

7

Saporiti e deliziosi sia che decidiate di friggerli sia che preferiate cuocerli in forno, i falafel sono perfetti come antipasto o anche come secondo, accompagnati da humus di ceci o da babaganoush.

QUESTA RICETTA NON CONTIENE:

Ingredienti

DOSI PER

PERSONE


  • 400 grammi Ceci secchiCeci secchi
  • 1 Cipolla dorataCipolle dorate
  • 1 Spicchio di aglioSpicchi di aglio
  • 1 ciuffo PrezzemoloPrezzemolo
  • 1 ciuffo CoriandoloCoriandolo
  • Mezzo cucchiaino Cumino in polvereCumino in polvere
  • 3 cucchiai Farina di ceciFarina di ceci
  • PepePepe
  • 1 cucchiaino SaleSale


Per friggere

  • Olio di semiOlio di semi

Procedimento

  • STEP 1

    Per prima cosa, versate i ceci secchi in una ciotola molto capiente e riempite di acqua a temperatura ambiente: l’acqua dovrà occupare almeno 3 volte il volume dei ceci, perché durante l’ammollo cresceranno parecchio.

    Lasciateli in ammollo per almeno 12 ore, quindi scolateli e sciacquateli bene sotto l'acqua corrente.








  • STEP 2

    Tritate una cipolla di medie dimensioni, l'aglio e due ciuffetti di erbe aromatiche. Alla fine dovreste ottenere circa 3 cucchiai di erbe tritate.



  • STEP 3

    In un mixer o in un frullatore versate tutti i ceci ben scolati, la cipolla e l’aglio tritati, le erbe aromatiche e, per finire, sale, cumino in polvere e una macinata di pepe. Azionate e fate andare, ripulendo i bordi se necessario, finché non otterrete una consistenza quasi pastosa. Questo è molto importante, altrimenti i falafel tenderanno a rompersi durante la cottura, specialmente se li friggete.





  • STEP 4

    Trasferite il composto in una ciotola, coprite con pellicola per alimenti e fate riposare in frigorifero per circa 2 ore. Questo passaggio non è obbligatorio ma è molto consigliato, perché i sapori si amalgameranno bene e la consistenza diventerà più malleabile.



  • STEP 5

    Passato il tempo di riposo, iniziate a modellare le palline: se tendono a sfaldarsi, potete compattare il composto aggiungendo un po' di di farina di ceci. Le palline devono venire belle schiacciate e compatte.





  • STEP 6

    Se li friggete, scaldate due o tre dita di olio in un pentolino: assicuratevi che sia ben caldo quando versate i falafel al suo interno: per farlo, basta immergere uno stuzzicadenti nell’olio e vedere se intorno si formano delle bollicine. Se sì, potete cominciare. Versate i falafel e all’inizio muoveteli delicatamente per non farli attaccare al fondo. Nel giro di un paio di minuti diventeranno belli dorati: questo sarà il momento di estrarli e posarli su un letto di carta da cucina per togliere l’olio in eccesso. Una volta raffreddati leggermente, saranno pronti da mangiare.





  • STEP 7

    Per cuocerli al forno, invece, infornate a 180 °C per 25-30 minuti, in modalità statica: quando saranno leggermente dorati, tirateli fuori e gustateli. Se si crepano leggermente, è normale: la cottura al forno tende a seccare un po’ di più l'impasto. Potete mantenerli più morbidi mettendo nel forno anche una ciotola resistente al calore piena d’acqua.





Conservazione

I falafel si possono congelare, mentre in frigorifero si conserveranno per 4-5 giorni all’interno di un contenitore ermetico.

Videoricetta Falafel fritti o al forno

Commenti