Polpette vegane di lenticchie e cumino

Polpette vegane di lenticchie e cumino

Un modo diverso di mangiare legumi

5

A chi non piacciono le polpette? Sono sfiziose e si prestano a mille varianti!

QUESTA RICETTA NON CONTIENE:

Ingredienti

DOSI PER

PERSONE


  • 460 grammi Lenticchie già cotteLenticchie già cotte
  • 2 cucchiai Olio extravergine di olivaOlio extravergine di oliva
  • 2 Patate bollitePatate bollite
  • PangrattatoPangrattato
  • Cumino in polvereCumino in polvere
  • SaleSale

Procedimento

  • STEP 1

    Preriscaldate il forno a 200 °C, in modalità statica.

    Inserite nel mixer (tritatutto) le lenticchie, le patate bollite, l’olio, un pizzico di sale e uno di cumino (o di un'altra spezia a piacere). Tritate per qualche istante, solo per amalgamare il tutto, poi trasferite il composto in una ciotola e aggiungete qualche cucchiaio di pangrattato: aggiungetene poco alla volta e fermatevi quando riuscite a modellare il composto con le mani.





  • STEP 2

    Ricavate tante polpette: potete farle di dimensione media, ma anche molto piccole oppure potete creare dei burger. Continuate fino alla fine dell'impasto, passando ogni polpetta in una ciotola contenente altro pangrattato, se volete rendere la superficie più croccante.



  • STEP 3

    Disponete le polpette su una teglia foderata di carta da forno e cospargetele con un filo di olio. Infornate per mezz’ora, girandole a metà cottura.







Conservazione

Queste polpette si conservano per 3-4 giorni in frigorifero, all’interno dei un contenitore, e si possono anche congelare. Per scongelarle basterà rimetterle in forno a 200 °C per 10 minuti o aspettare che si scongelino naturalmente e poi scaldarle velocemente in padella.




Note

Per preparare queste polpette di lenticchie e cumino potete scegliere se cuocere le lenticchie personalmente o usare quelle del barattolo, scolate e sciacquate bene. Qualsiasi tipo di lenticchie andrà bene.

Se non avete il cumino, non disperatevi: potete scegliere di utilizzare un'altra spezia, come per esempio la paprika o il curry. Il risultato sarà sicuramente diverso, ma pur sempre buono.

In alternativo al forno, potete friggerle o cuocerle in padella.

Commenti