CUCINA BOTANICA 

cucinabotanica@artisti.show-reel.it

P.IVA IT10657240965

Leggi la PRIVACY POLICY

  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon
  • Black YouTube Icon
  • Black Pinterest Icon

LINK SOCIAL:

Torta Salata Vegana con Ricotta e Spinaci



Ci sono ricette perfette per essere gustate in ogni momento della giornata, la torta salata vegan con ricotta e spinaci è una di queste. Questa torta salata è perfetta infatti sia per il pranzo che per la cena, ma è anche ideale per un gustoso aperitivo o per una merenda salata.

Si può mangiare sia calda che fredda, e questo fa di lei un pasto ottimo per essere portato a scuola o in ufficio.

Preparare la torta salata vegan con ricotta e spinaci è davvero molto semplice e veloce.

Gustosa, friabile ma allo stesso tempo morbida, e buona per tutti, questa torta potrà essere preparata in mille alternative, con tutte le verdure che preferite.


Per prima cosa bisogna dedicarsi alla pasta sfoglia vegan che dovrà essere lavorata per appena qualche minuto. La lasceremo poi riposare all'interno di un panno umido mentre prepariamo il suo gustoso ripieno. Uniremo poi il ripieno ottenuto alla pasta sfoglia vegan, una volta che l'avremo stesa, e dopo 40 minuti in forno sarà pronta.


Vediamo più nel dettaglio come preparare questa torta salata vegana.



INGREDIENTI FROLLA:


  • 130g farina 0

  • 130g farina integrale

  • 110g acqua

  • 65g olio evo

  • Mezzo cucchiaino di sale


INGREDIENTI RIPIENO:


  • 500g spinaci già cotti (pesati da cotti)

  • 200g formaggio spalmabile vegetale (per la mia ricetta clicca qui)

  • 3 cucchiai di lievito alimentare

  • 30-40g olive snocciolate

  • Mezza cipolla tritata

  • Olio evo qb

  • Sale qb



PROCEDIMENTO:


In una ciotola capiente versiamo 130g di farina 0 e 130 g di farina integrale. Se volete, potete usare anche soltanto la farina integrale, ma secondo me così viene più delicata.

Aggiungiamo mezzo cucchiaino di sale e mescoliamo bene, dopodiché uniamo i liquidi: acqua, e olio extravergine d’oliva.

Ho iniziato a mescolare aiutandomi con un cucchiaio, e poi ho impastato con le mani. Non serve impastare per molto tempo: due minuti saranno più che sufficienti, o comunque finche l’impasto vi sembrerà omogeneo.


Ora, mettiamo il nostro impasto da parte per un attimo perché dobbiamo preparare il ripieno. Lo lasciamo in una ciotola coperta da un semplice panno. Io avevo un sacco di spinaci da far fuori, quindi ho deciso di utilizzarli per questa torta, ma qualsiasi verdura può tranquillamente sostituirli. Per dare un po’ più di sapore ai miei spinaci, li ho fatti passare in padella con mezza cipolla tritata. Li ho salati e ho mescolato un paio di minuti, ma questo passaggio non è obbligatorio: l’importante è che le vostre verdure siano ben cotte e salate.


Ho poi trasferito i miei spinaci in una ciotola e li ho passati con il frullatore a immersione: non del tutto, li ho passato soltanto leggermente, giusto per poterli mescolare meglio dopo.

Ho aggiunto 200g di ricotta vegetale, un filo d’olio a crudo e 3 cucchiai di lievito alimentare, che nella cucina vegana sostituisce il sapore del parmigiano.


Mescoliamo bene tutto quanto, e una volta fatto, possiamo stendere l’impasto, che è una procedura semplicissima se avete la carta da forno. Basta metterlo in mezzo a due fogli, e appiattirlo con un matterello fino a superare leggermente la grandezza della vostra tortiera.


Disponiamo l'impasto nella nostra tortiera, cospargendo il ripieno su di esso, lasciando la parte dei bordi. Io poi ho chiuso i bordi in questo modo, perché mi piacciono molto le torte rustiche e irregolari, ma se volete potete essere più precisi di me. Ho poi decorato la mia torta salata con della ricotta avanzata e qualche oliva in più. Ora è pronta per essere infornata: la cuociamo a 200 gradi per 40-45 minuti circa, o finche non vi sembrerà dorata.

Questa torta è veramente buona, e l’impasto si può usare davvero per mille preparazioni diverse. Si può mangiare sia calda che fredda e questo fa di lei un pasto perfetto per l’università o il lavoro, ma anche un antipasto ottimo per un aperitivo.


CONSERVAZIONE

In frigorifero si conserva per 3-4 giorni in un contenitore ermetico e l’impasto, da solo, una volta omogeneo, si può anche congelare per essere utilizzato in futuro.