CUCINA BOTANICA 

cucinabotanica@artisti.show-reel.it

P.IVA IT10657240965

Leggi la PRIVACY POLICY

  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon
  • Black YouTube Icon
  • Black Pinterest Icon

LINK SOCIAL:

Risotto vegano ai piselli




Questo risotto è il piatto da cui sono più dipendente negli ultimi tempi, sarà la voglia di primavera, sarà che è veloce da fare e la resa è altissima, sarà che è veramente buono e piace a tutti! In ogni caso, non la smetto più di cucinare piselli.

Ovviamente, se trovate già in giro quelli freschi, tanto meglio per voi, ma per questo risotto si possono usare tranquillamente anche quelli surgelati.


Pensate che non è necessario neanche il brodo! O meglio, anche qui, se avete il tempo di mettere su un buon brodo vegetale fatto con una carota, un gambo di sedano e una cipolla, il sapore sarà sicuramente più completo, ma se non ce la fate, vi prego, non usate il dado! Il dado appiattisce tutti i sapori e fa sapere tutto, appunto, di dado. Quindi molto meglio fare un risotto ai piselli che sappia di piselli, usando semplicemente dell’acqua bollente al posto del brodo. Non succede niente, anzi, vedrete che risultato.


Fatta questa premessa, scopriamo subito insieme come fare questo buonissimo risotto ai piselli.








INGREDIENTI per il risotto vegano ai piselli

  • 300 g riso Carnali

  • 400 g piselli congelati o freschi

  • Mezza cipolla

  • 1 cucchiaio di lievito alimentare

  • 1 cucchiaio di anacardi

  • Olio evo

  • Sale

  • Pepe



COME PREPARARE il risotto vegano ai piselli

  1. Per prima cosa, cuocete 400 g di piselli surgelati per qualche minuto in padella, semplicemente con un pizzico di sale e poco olio. Una volta cotti, divideteli a metà. Una metà andrà tenuta da parte. Ora prendete l’altra metà e mettetela nel frullatore, per fare una deliziosa crema insieme a un cucchiaio di anacardi, un pizzico di sale e di pepe, e un cucchiaio di lievito alimentare. Aggiungete un goccio d’acqua, che renderà più semplice frullare il tutto, e aspettate che gli ingredienti non diventino una crema liscia e omogenea.

  2. Ora, in una pentola, fate saltare mezza cipolla in due cucchiai d’olio per qualche minuto, finché la cipolla non sarà traslucida. Aggiungete 300 g di riso Carnaroli e tostatelo per un minuto, solo insieme alla cipolla. Aggiungete mezzo bicchiere di vino bianco, saltando finché il vino non è evaporato.

  3. A questo punto ho iniziato la normale cottura del mio risotto, aggiungendo un mestolo di acqua bollente (se volete potete usare il brodo, ma mi raccomando, in questo caso è meglio l’acqua del brodo fatto col dado).

  4. Dopo il primo mestolo d’acqua, unite i piselli che avevate tenuto da parte, insieme a un cucchiaino di sale, che andrete ad aggiustare alla fine, se necessario.

  5. Continuate la cottura aggiungendo un mestolo d0’acqua alla volta, mescolando costantemente, a fiamma bassa.

  6. A un minuto dalla fine, aggiungete la vostra crema di piselli, quella che avete fatto all’inizio. Regolate di sale e pepe, spegnete la fiamma, e impiattate. Per completare, potete grattugiare degli anacardi sopra al vostro risotto, come ho fatto io.