Gnocchi senza uova | Ricetta vegan | Facilissima e infallibile



Oggi prepariamo uno dei miei piatti dell’infanzia, gli gnocchi: mi ricordo ancora di quando ero piccolissima e mi mettevo in piedi sopra a uno sgabello per prepararli insieme a mio nonno Alberto, grande appassionato di questa ricetta. Lui nell’impasto metteva sempre anche un uovo, ma oggi noi li prepareremo senza: non preoccupatevi però, perché questa versione vegana degli gnocchi è stata approvata a pieni voti anche da lui.

Vediamo subito come prepararli.



INGREDIENTI


  • 1kg di patate - meglio se un po' invecchiate

  • 300g farina 0 (o farina 1)

  • 1 cucchiaino di sale

IMPASTO

Iniziamo dalle patate, 1kg circa, che dovranno essere patate un po’ vecchiotte e quindi farinose, con la polpa asciutta: questo è fondamentale per reggere l’impasto e soprattutto per lavorarlo senza problemi.


Dopo averle lavate accuratamente sotto acqua corrente, le trasferiamo in una pentola di acqua fredda leggermente salata senza sbucciarle e le lessiamo fino a cottura completa: dovranno risultare tenere fino al cuore quando farete la prova perforandole con una forchetta. A cottura ultimata, le trasferiamo subito nello schiacciapatate e le schiacciamo su una spianatoia.


Una cosa molto importante è lavorare a caldo le patate: schiacciamole quindi appena possibile, perché raffreddandosi diventeranno appiccicose.

Tuttavia, però, dobbiamo aspettare che si intiepidiscano leggermente una volta schiacciate, prima di aggiungere la farina. Questo per non scottarci e per non cuocere la farina a contatto con un alimento troppo caldo.

Quindi aggiungiamo 300g di farina, io uso una 0 di qualità come faceva mio nonno, a cui avremo mescolato un cucchiaino di sale precedentemente. Mescoliamo amalgamando inizialmente gli ingredienti con un cucchiaio o con un tarocco da cucina, e poi passiamo all’impasto a mano.


L’impasto degli gnocchi va lavorato solo il tempo necessario per unire tutti gli ingredienti. Questo per evitare che si inumidisca troppo, altrimenti gli gnocchi necessiterebbero di più farina e diventerebbero duri in cottura. Gli gnocchi non devono riposare in frigorifero ma vanno cotti subito oppure congelati.


FORMA

Ora schiacciamo l’impasto sul piano ben infarinato, fino a raggiungere uno spessore di circa 2-3 cm, e poi lo tagliamo in tante strisce. preleviamo una striscia di impasto per volta e la facciamo scorrere con le mani fino a ottenere un cilindro lungo e spesso circa due cm.

Con l’aiuto di un coltello o di un tarocco, tagliamo il cilindro in tanti tocchetti.


Possiamo tenere gli gnocchi così oppure rifinirli con l’apposito rigagnocchi, uno strumento molto economico, facilmente reperibile nei negozi di casalinghi. Altrimenti, è anche possibile usare i rebbi di una forchetta per rigarli in maniera piu rustica.


Rigagnocchi che uso io: https://amzn.to/2TfMyu5

(link affiliato)

Copriamo un vassoio con un canovaccio da cucina pulito, lo spolveriamo abbondantemente con farina e mano a mano che saranno pronti adagiamo gli gnocchi, mantenendoli leggermente distanziati tra loro. Spolveriamoli poi con dell’altra farina.

COTTURA

Per la cottura, portiamo a ebollizione abbondante acqua salata. Basterò tuffarvi dentro gli gnocchi, mescolandoli subito. Se la vostra pentola non è molto grande, vi suggerisco di cuocerli in più riprese. Nel giro di pochi minuti verranno a galla: li preleviamo con una schiumarola e li condiamo immediatamente, in modo tale che non si attacchino tra loro. Per lo stesso motivo, vi sconsiglio l’uso di uno scolapasta: molto meglio una schiumarola e una bella ciotola capiente da tenere accanto alla pentola, dove adagiare gli gnocchi una volta che saranno cotti.

Schiumarola: https://amzn.to/3kouc60

(link affiliato)



CONSERVAZIONE


Gli gnocchi vanno cotti appena possibile: infatti, si conservano solo poche ore in frigorifero, disposti su un vassoio e cosparsi con abbondante farina. Però, potete tranquillamente congelarli.

Se decidete di prepararli in abbondanza e di congelarli, tuffateli nella pentola ancora ghiacciati, mi raccomando, altrimenti si attaccherebbero tutti durante il decongelamento.





 

 

CUCINA BOTANICA 

cucinabotanica@artisti.show-reel.it

P.IVA IT10657240965

Leggi la PRIVACY POLICY

  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon
  • Black YouTube Icon
  • Black Pinterest Icon

LINK SOCIAL: